Interruzione di un ponte ferroviario a Montreux.

Sul tratto di percorso che collega Brig a Losanna in futuro viaggeranno treni a due piani. Per realizzare questo progetto delle FFS, un ponte ferroviario a Montreux sarà smantellato e ricostruito nello stesso luogo in base alle nuove esigenze, ora divenute più severe. Lungo il ponte esistente corrono tubature nelle quali si estendono i cavi in rame e in fibra ottica di Swisscom. A inizio luglio 2020, cablex ha ricevuto l'incarico di deviare questi cavi, per permettere l'interruzione del ponte. La finestra temporale di due mesi che precede lo smantellamento non potrebbe essere più stretta...

13.09.2020
Autore Carolin Primerova

Interruzione di un ponte ferroviario a Montreux.

All'interno di un ponte FFS scorrevano cavi in rame e in fibra ottica di Swisscom. Per permettere lo smantellamento, cablex ha dovuto deviare i cavi.

Per deviare i cavi di Swisscom, il team di progetto cablex della Business unit CBU, assieme alle FFS e a un'impresa di scavi, ha deciso di erigere un provvisorio di circa 20 metri nei pressi del ponte da smantellare. Serve un ponteggio per sostenere lateralmente le canaline portacavi e posarli sulla massicciata per mezzo di un pontile in metallo. Non appena la nuova costruzione del ponte delle FFS sarà stata completata, i cavi saranno nuovamente posati nella loro posizione originaria all'interno del ponte.

lo smantellamento del ponte necessita della deviazione dei seguenti cavi:

2 cavi in rame 1800
2 cavi in fibra ottica Fibre to the Office (FTTO) con 10 e 120 fibre
11 cavi per collegamenti Fibre to the Home (FTTH):

  • 7 x 432 fibre
  • 1 x 288 fibre
  • 1 x 48 fibre
  • 2 x 24 fibre

La tempistica serrata non concede spazi per gli errori.

Lo smantellamento del ponte era stato fissato per la notte tra il 29 e il 30 agosto. Per questo motivo, dopo l'acquisizione del mandato Swisscom, a giugno al team di progetto cablex restavano solo due mesi di tempo per la pianificazione e la realizzazione della deviazione dei cavi. Dato che ai lavori di cablex erano ricollegate momentanee interruzioni della rete, è stato necessario avvertire al riguardo con 20 giorni di anticipo i clienti interessati, una situazione questa che ha gravato ulteriormente sulle tempistiche, già di per sé complicate. Tutte le parti coinvolte sapevano che c'era spazio per gli errori! L'analisi dettagliata del progetto e la verifica della fattibilità sul posto avevano la massima priorità: 

sulla base dell'analisi del progetto sono stati determinati i punti di giunzione. Nell'ambito della verifica della fattibilità sul posto, sono stati aperti pozzetti, identificati i cavi che scorrono al loro interno, liberati i manicotti e controllate le riserve di cavo a disposizione. Era importante farsi un quadro generale su quanto spazio i pozzetti avrebbero offerto per l'installazione di nuovi manicotti. Allo stesso tempo sono stati valutati gli effetti della deviazione dei cavi sul traffico stradale e sulle linee di autobus, per evitare il più possibile di creare problemi.

Nell'ambito dell'analisi sul posto, il team di progetto di cablex ha anche deciso di disattivare entrambi i cavi in rame con 1800 conduttori, di eliminarli e sostituirli con un cavo in rame 200 x 2. L'eliminazione del grande cavo in rame da 1800, ancora utilizzato solo in parte, ha creato spazio nelle canaline portacavi per l'inserimento dei nuovi cavi FFTH e FTTO per la deviazione.

Quest'analisi della situazione in entrata ha creato il presupposto per la creazione di un piano di lavoro dettagliato e per l'organizzazione dello svolgimento temporale della commutazione (UMSA). La pianificazione dell'UMSA avviene con particolare accuratezza, in quanto il cliente deve essere avvisato dell'interruzione della rete connessa alla commutazione con 20 giorni di anticipo.

 Per configurare il provvisorio, i cavi nell'area a monte e a valle del ponte sono stati recisi. È stato quindi necessario installare due nuovi manicotti per ciascun cavo. I cavi della sezione a valle del ponte sono stati scollegati sulla riserva (di cavo). I nuovi manicotti sono stati posizionati sullo stesso luogo di prima all'interno del pozzetto. Nell'area di posa dei cavi a monte del ponte, ossia tra la centrale e il ponte stesso, in accordo con Swisscom si è optato per una procedura diversa: per ridurre il fabbisogno di spazio nei pozzetti di passaggio, è stato necessario installare i nuovi manicotti direttamente nella camera di distribuzione della centrale. 

La tempistica è molto serrata.

Per riuscire a rispettare i termini definiti hanno dovuto lavorare contemporaneamente da quattro a sei team.

In totale sono stati pianificati circa 200 giorni per ciascun collaboratore per i lavori di montaggio e 60 giorni per ciascun collaboratore per la posa dei cavi.

Per ciascuno dei sette cavi a 432 fibre sono stati pianificati due giorni di preparazione, seguiti da tre giorni per la commutazione. L'interruzione dei cavi a monte e a valle del ponte è avvenuta in maniera sincrona, ossia i cavi sono stati scollegati contemporaneamente e giunti nuovamente immediatamente. In questo modo è stato possibile ridurre gli effetti della deviazione dei cavi e dell'UMSA sui clienti. La durata dell'interruzione per il cliente è ammontata a massimo un'ora.

Posa dei cavi installazione del provvisorio:

  • 5'600 metri di cavo in fibra ottica con 432 fibre
  • 560 metri di cavo in fibra ottica con 288 fibre

A novembre i cavi in fibra ottica e in rame saranno nuovamente inseriti nelle canaline all'interno del nuovo ponte. Le riserve di cavo saranno quindi conservate nei pozzetti a monte e a valle del ponte. 

Partner dell'intervista Sébastien Charles Mallaun, Teamleader West Build Wireline in cablex, afferma:
«A mio avviso questo progetto mette molto bene in evidenza le qualità di cablex: la capacità di mobilizzarsi in maniera rapida ed efficiente per raggiungere grandi obiettivi! Vorrei esprimere una lode e un ringraziamento per la collaborazione tra reparti e regioni, per il supporto reciproco e la flessibilità, in particolare durante il periodo di vacanza e con limitazioni aggiuntive dovute al coronavirus.»

Mann auf Freileitungsmast

Creazione di reti moderna tramite linea aerea.

Internet veloce e senza scavi a Wolhusen grazie a XGS-PON.

Tre nuove antenne offrono maggiore potenza.

Con la modifica della sede di Uezwil, in futuro i clienti potranno beneficiare di una rete di telefonia mobile ad alte prestazioni.

Nuova referenza: galleria LEB aperta nel cuore di Losanna.

Impressionante: dal cantiere alla struttura finita. Ripercorriamo le 3 fasi di costruzione del tunnel Losanna-Echallens-Bercher.

Trasporto.

Con cablex, creare un'infrastruttura orientata al futuro.

Phase out - migrazione di una centrale a Zurigo.

La centrale Füssli, presso la Bahnhofstrasse di Zurigo, viene messa fuori servizio. Tutti i clienti collegati a questa centrale vengono migrati ai nodi circostanti.

Consulenza, consulenza e ancora consulenza alla BEA.

cablex ha un posto fisso allo stand Swisscom per tutte le domande sull'Home Networking.

Rollout concluso in circa 180 farmacie.

Nel rollout dei sistemi di cassa, cablex ha pienamente mantenuto la promessa fatta al cliente.

smart cablex.

Nei nostri settori Smart Building, Smart City, Smart Construction e Innovation stiamo realizzando per voi soluzioni innovative e orientate al futuro.

cablex Academy.

La cablex Academy fornisce competenze tecniche (conoscenze tecniche) nei campi di attività creazione di reti, servizio e installazioni. Il tema centrale è il settore creazione di reti telecomunicazioni.

Trasporto delle linee aeree con droni.

Nel terzo progetto pilota, i pali delle linee aeree sono stati trasportati attraverso un terreno accidentato utilizzando droni da trasporto. L’obiettivo è la sicurezza e la salute dei nostri collaboratori.

cablex a contatto diretto in loco con i clienti PMI.

Oltre all'installazione tecnica del sistema di cassa, cablex supporta i clienti PMI anche con una regolare assistenza.

cablex SA

Tannackerstrasse 7

3073 Gümligen

cablex.info@cablex.ch

0848 222 539